gio 05 luglio 2018
Come riconoscere e trattare la gastroparesi diabetica
Il diabete è tra le cause più frequenti di gastroparesi, una forma di neuropatia che porta a un rallentamento progressivo dello svuotamento gastrico, con sintomi che vanno da una sensazione di gonfiore a un senso di sazietà precoce fino all’impossibilità di alimentarsi per frequenti episodi di vomito.
L’iperglicemia nel tempo può danneggiare il nervo vago, che controlla i movimenti della muscolatura propria del sistema digestivo. Il risultato è il rallentamento del transito del cibo, che può diventare così grave da impedire il passaggio degli alimenti dallo stomaco all’intestino. Una conseguenza della gastroparesi è l’estrema variabilità glicemica, indipendente dalla effettiva composizione del pasto e legata esclusivamente all’assorbimento molto irregolare dei carboidrati.
La valutazione iniziale prevede l’esecuzione di una esofagogastroduodenoscopia (EGDS) e di una ecografia addominale, per escludere cause gastroenterologiche con sintomi simili. Poi, potrebbe essere necessario valutare il transito gastrointestinale con esami specifici.
Una volta confermata la diagnosi di gastroparesi diabetica, sarà importante rivedere la composizione dei pasti e la loro frequenza.

Leggi tutto ...