ven 06 luglio 2012
Il diabete tipo 2 brucia tutte le tappe se si manifesta in giovane età
Finora si riteneva che i giovani con diabete mellito tipo 2 avessero una progressione più lenta della malattia rispetto agli adulti. Lo studio TODAY, recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista medica “The New England Journal of Medicine” e presentato al 72° Congresso dell'American Diabetes Association (ADA), smentisce questa nozione, rivelando che nei ragazzi il diabete tipo 2 progredisce molto più rapidamente,

Leggi tutto ...
gio 28 giugno 2012
Forse il fumo passivo non danneggia solo le vie respiratorie ........
L'esposizione al fumo passivo sembrerebbe essere associata a un rischio più elevato di obesità e diabete tipo 2 negli adulti. Oltretutto, le persone esposte al fumo passivo avrebbero valori di glicemia e di emoglobina glicata maggiori rispetto a chi non è esposto, con un incremento dei parametri di insulino resistenza.

Leggi tutto ...
lun 25 giugno 2012
Ovaio policistico: un fattore di rischio per il diabete tipo 2
Ricercatori dell'Università di Bologna hanno seguito per lungo tempo un nutrito gruppo di donne con sindrome dell'ovaio policistico e hanno potuto rilevare che la prevalenza di diabete tipo 2 - standardizzata per età - era del 39.3%, un valore molto più elevato rispetto a quello che si registra nella popolazione femminile italiana (5.8%). Inoltre, la probabilità di sviluppare il diabete aumentava significativamente con l'aumentare dell'indice di massa corporea (BMI) e della glicemia.

Leggi tutto ...
lun 18 giugno 2012
Deficit di vitamina B12 da metformina e neuropatia
Il dottor Jasna Klein ha presentato recentemente i risultati di una ricerca partita dall'osservazione che alcune persone con diagnosi recente di diabete hanno già i sintomi da neuropatia periferica, con dolori alle gambe e diminuzione della sensibilità.
Dal momento che la neuropatia diabetica si sviluppa in genere dopo 25 anni dalla diagnosi di diabete nel 50% circa dei pazienti,

Leggi tutto ...
mar 05 giugno 2012
Una speranza dal mondo scientifico per il diabete tipo 1
Ha sorpreso anche i ricercatori della Columbia University il risultato ottenuto da cellule intestinali di topo, che hanno iniziato a comportarsi come cellule pancreatiche e a produrre insulina dopo il blocco del gene Foxo1.

Leggi tutto ...
Vai a pagina  1 2 3 ... 43 [44] 45 46 47 48