Forum
:: Forum :: Consultare i medici specialisti del Diabete di DialogoDiabete.it :: Contatta Medici esperti sul diabete, fai una domanda - Domande e Risposte sul diabete
 
<< Discussione precedente | Discussione successiva >>
chetoacidosi, sbalzi glicemici fuori controllo
Moderatori: admin, Dott_Airaghi, Dott_Branchi
Autore Messaggio
Monica88
sab set 02 2017, 05:47
Utenti Registrati #502
Registrato il: sab set 02 2017, 11:37
messaggi: 1
Salve, ho 29 anni e sono diabetica da 9; la mia glicata è di 6.8; da quando ho il diabete è andata aumentando, raramente è scesa e comunque mai sotto 6.1. (nel forum ho letto che la maggior parte dei pazienti diabetici riesce a tenere 5.5) I diabetologi del centro in cui sono in cura e il mio medico generico continuano a dirmi che sotto il 7 va tutto bene e non sono mai andati più a fondo. La mia glicemia è un'altalena continua, difficilmente riesco a tenerla costante, oscillo da ipoglicemie di 40-45 a iperglicemie di 250-270 fino a picchi di 300. Qualche mese fa ho avuto un episodio di chetoacidosi, che non sorprende con glicemie così alte. Il mio medico non ha battuto ciglio. Ho avuto un altro episodio dove cominciavano a comparire chetoni nelle urine ma non è sfociata in chetoacidosi. Ho provato a chiedere al mio diabetologo se fosse il caso di cambiare la terapia, e sostituire la Lantus Solostar con Tresiba (ho sentito che chi è passato a Tresiba è migliorato immediatamente), ma il medico ha lasciato tutto com'era. Al momento ho dovuto quasi raddoppiare la dose di NovoRapid dopo i pasti, in quanto la dose che facevo normalmente (intorno a 6-8 unità a pasto) non è più minimamente sufficiente. La notte faccio 21 di Lantus prima di andare a dormire. Mi alzo con glicemie normali ma durante la giornata è sempre fuori controllo. Insomma, non so più come tornare a valori normali e mi sembra di essere stata completamente abbandonata dai medici da cui sono in cura. Vi chiedo cortesemente di suggerirmi come muovermi, se è il caso di cambiare struttura ospedaliera, o di provare nuove tecnologie per il monitoraggio della glicemia, se ce ne sono di disponibili.

Grazie

Monica
Torna ad inizio pagina
Dott_Airaghi
mar set 05 2017, 02:35
admin

Utenti Registrati #2
Registrato il: lun mar 12 2012, 05:11
messaggi: 79
Buongiorno. Il valore di glicata è accettabile ma non è accettabile avere sbalzi glicemici e presentare episodi di cheotacidosi.
Una spiegazione potrebbe venire da un'insufficiente insulinizzazione basale (quindi un'insufficiente copertura da parte di insulina glargine - Lantus - nelle 24 ore). Altro aspetto: le sedi di iniezioni non mostrano segni di ipertrofia (cioè, palpando la sede di iniezione si sente una tumefazione sottopelle ?). Se si trattasse di una delle due ipotesi, la soluzione si troverebbe facilmente.
Se così non fosse, l'ideale sarebbe sottoporsi a monitoraggio glicemico continuo per valutare l'andamento delle glicemie nelle 24 ore e, con l'aiuto del diabetologo, correggere la terapia insulinica di conseguenza.
Torna ad inizio pagina
 

Salta:     Torna ad inizio pagina

RSS discussione: rss 0.92 RSS discussione: rss 2.0 RSS discussione: RDF
Powered by e107 Forum System